10.5 C
Pescara
24 Gennaio 2021
delfinonews.it
Prima Squadra

Breda: “Domani non è una gara spareggio, lavoriamo nella maniera giusta”

Nella consueta conferenza stampa alla vigilia del primo match del 2021 sul campo della Reggiana, mister Breda fa il punto sul Pescara e la sfida con gli emiliani:

“Contro la Reggiana altra gara spareggio. Dipende dal fatto che giochi ogni tre giorni. Non mi piace però definirle così. Io devo avere due modi di vedere queste partite: uno è vedere la partita a breve termine, il secondo a lungo termine è vedere a lungo termine la crescita della squadra. Perché non mi piace parlarne così? Perchè questa squadra ha dei margini enormi. E’ normale che vogliamo dei punti. In questo campionato poi ancora siamo nel momento che giocheremo delle gare determinanti. Giocheremo contro una squadra che ha una grossa identità, diversa dal Cosenza. E’ logico che caricare la partita definendola da dentro o fuori è sbagliato.”

Balzano?

“Balzano stringerà i denti e sarà convocato”

L’atteggiamento della squadra contro il Cosenza non è stato così ottimo. Domani il timore di non perdere può incidere?

“L’importante è giocare per vincere ma anche, quando non si può, bisogna portare a casa dei punti. Abbiamo tempo e spazio di manovra. Finiamo questa parantesi e poi muoviamoci sul mercato. La società sta già lavorando. Oggi e domani pensiamo alla gara con atteggiamenti rispettosi dell’avversario ma che per l’appunto deve portare punti”

Ci sono giocatori che hanno troppa pressione e altri con la testa più libera?

“Sono d’accordo che chiudere questa prima parte con una vittoria sarebbe importante per classifica, fiducia e lavoro della società. Io questa pressione non la vedo tantissimo. Vedo un gruppo che sta lavorando nella maniera giusta. A me continua a piacermi l’atteggiamento di tutti quanti. Domani è una partita che chiude un ciclo. Recuperiamo giocatori che possono darci una mano”

Sul calciomercato?

“Stiamo pianificando. La società ha voglia di fare. Ne parleremo dal cinque in maniera più dettagliata. Secondo me la società sta già iniziando a muoversi. Tante cose che si vedono sono comuni a tutti. Pensiamo a domani intanto”

La Reggiana e la partita di domani?

“Hanno un ottimo tecnico e una bella idea di calcio. Ha fatto ottime partite in B. Vuole comandare la partita attraverso il gioco, la difesa a tre e addirittura il portiere per fare manovra. Così facendo spesso mostra il fianco a ripartenze. Noi abbiamo preparato situazioni diverse sia sulle ripartenze che sulla manovra. Non è una partita fondamentale. Abbiamo trovato tante squadre che fanno gioco come Brescia e Monza. Abbiamo fatto fasi della gara da attendisti e altre dove abbiamo aggredito. Dentro la partita ci sono tante partite. Hanno giocatori di qualità e abili davanti. Però lo stesso tempo nel nostro modo di far calcio abbiamo modo di dire la nostra”

L’assenza di Bocchetti quanto incide e come mai non è stato convocato Bocic?

“Stava facendo bene Salvatore. Ha grande personalità e qualità tecniche. Dava una mano per la gestione dei momenti della gara. Abbiamo sempre l’idea che chi va in campo si deve mettere a disposizione. Bocic è una scelta tecnica. Ho preferito Di Grazia che per le caratteristiche è più duttile”

Per crescere questo Pescara deve cercare più il fondo e non manovrare con cross dalla trequarti?

“Bisogna migliorare nelle scelte di gioco. Non puoi impostare certe situazioni in base al contesto. Possiamo usarli molto meglio”