3 C
Pescara
3 Marzo 2021
delfinonews.it
Prima Squadra

DS Bocchetti: “Con maggiore coraggio l’avremmo vinta”

Non pienamente soddisfatto il direttore sportivo del Pescara, Antonio Bocchetti, dopo il pari con il Frosinone. La strada per la salvezza del Pescara è lunga e tortuosa e lo sa bene il dirigente biancazzurro. Ecco la sua analisi per Rete 8:

“Oggi con un po’ di accortezza avremmo potuto vincere. L’allenatore voleva che la squadra si abbassasse di meno ed in questo momento abbiamo bisogno di giocare più alti, altrimenti è dura fare gol. Non posso essere contento, dobbiamo vincere le partite perché abbiamo bisogno di punti. Con un po’ di coraggio potevamo fare qualcosa di diverso, peccato per la chance avuta da Odgaard”.

La scelta di Grassadonia. “Volevamo un allenatore che avesse idee positive. Abbiamo bisogno di un mister che ci dia qualcosa di diverso. Gli attori principali restano comunque i giocatori che devono avere meno paura”.

Il punto sugli infortunati. “Memushaj adesso sta bene, viene da 20 giorni di Covid. Giannetti penso sarà disponibile dalla prossima partita, dobbiamo verificare Sorensen. Per Rigoni solo una botta, Ceter ha avuto due distorsioni nelle ultime partite e non lo abbiamo voluto rischiare”.

Attacco sterile. “Avevamo preparato la partita in modo diverso, c’è anche la bravura degli avversari. Le due mezz’ali dovevano stare più a supporto del duo Galano – Odgaard e non ci sono riusciti per la forza del Frosinone”.

Insofferenza Machin? “Forse qualcuno non sta capendo in che condizioni siamo, se non l’ha intuito è ora di farglielo capire”.