3 C
Pescara
3 Marzo 2021
delfinonews.it
Prima Squadra

Grassadonia: “Ho avuto una risposta molto forte. I giocatori devono sputare l’anima”

Sulla prestazione della squadra: “Penso che la squadra abbia avuto l’atteggiamento giusto, sia nervoso e sia mentale. Quello che mi è piaciuto è stata la sfrontatezza nel giocare. In settimana la squadra ha lavorato bene e ha cercato di provare a fare quello che abbiamo provato. Ci sono meccanismi che vanno migliorati, altri non sono stati toccati per mancanza di tempo. Però la risposta che ho avuto dalla squadra è stata forte”

Come si può tornare al successo: “Lavorando e cerando di fare il massimo in ogni seduta di allenamento. Cercando di migliorare i ragazzi che hanno la testa per poter fare le cose in un certo modo”

 

Su Machin: “Non mi piace parlare dei singoli. Voglio soldati, voglio gente che sposa la causa e che crede in questo percorso. Devono sputare l’anima, seguendo quelle che sono le mie direttive e quelle dello staff. Chi non rispetta queste regole, chi è fuori dal coro è fuori da ogni tipo di discorso. Le chiacchere ormai stanno a zero. Mi è piaciuto l’atteggiamento della squadra, la personalità”

Sulla fase di costruzione: ”E’ un discorso complesso. Bisogna lavorare su tutti i settori. Questa è una squadra che ha un organico di qualità. Sta a noi trovare il progetto migliore. Partiamo da questa partita, da questa voglia dei ragazzi di tirare la testa. Ci aspetta una dura settimana dove dobbiamo lavorare sulle cose che sono state fatte bene e su quelle che potevamo fare meglio”

Su Busellato al posto di Valdifiori: “Mi serviva un centrocampo con quelle caratteristiche. Ho detto ai giocatori che saranno tutti fondamentali da qui alla fine”

Sul coraggio nel secondo tempo: “Anche nel primo tempo. La squadra ha cecato di giocare e mi è piaciuto che ha voluto rischiare. Da qui bisogna ripartire. In quattro giorni quello che abbiamo provato la squadra ha provato a farlo, a volte bene e a volte meno bene. Teniamo conto che ci sono degli avversari di qualità e di valore. Oggi Fiorillo non ha effettuato nemmeno una parata. Dispiace per l’occasione di Odegaard, dovevamo essere più cattivi e più cinici in altre situazioni dove la finalizzazione doveva essere diversa soprattutto nell’ultimo passaggio. Ripartiamo con grande entusiasmo”

Sul non aspettare e sul provare a costruire:“Noi non possiamo sperare. Dobbiamo cercare di determinare con quello che faremo durante la settimana. Dobbiamo cercare di vincere per accorciare la classifica. Dobbiamo spingere sull’acceleratore, non servono giri di parole. Premio il coraggio dei ragazzi, premio la volontà, la cattiveria. Questo deve essere un punto di partenza che deve dare fiducia alla squadra. Hanno avuto grande personalità. ”

Sul punto conquistato e sulle occasioni non sfruttate: “Sono soddisfatto della prestazione, il punto mi amareggia perché l’occasione più bella l’abbiamo avuta noi. Nel secondo tempo non abbiamo finalizzato delle azioni che magari avevano bisogno di un passaggio migliore e a volte di minore egoismo in qualche zona di campo. Però si riparte con forza ed entusiasmo. Domenica riprenderemo a lavorare per preparare la partita di sabato”