3 C
Pescara
3 Marzo 2021
delfinonews.it
L'angolo del tifoso

Ripartiamo da qui

Un punto utile più per il morale che per la classifica.
Per salvarsi, infatti, bisognerà procedere di tre lunghezze in tre lunghezze.
Il Delfino ha oggettive difficoltà nella costruzione del gioco, nel rendersi pericoloso.
L’occasione più ghiotta, in effetti, arriva su scivolone di Brighenti.
Odgaard non è lucido nell’approfittarne, Bardi invece è magistrale nell’opporsi con freddezza.
Per il resto, si fa fatica ad accendere la luce, a pescare giocate illuminanti che possano davvero impensierire la retroguardia frusinate.
La mediana biancazzurra ama ricevere la sfera sui piedi, in pochi attaccano con pericolosità gli spazi e l’area di rigore.
Al di là delle oggettive carenze davanti, il Delfino è quantomeno ordinato e attento in fase di non possesso.
Giusto atteggiamento. Rischi quasi zero.
Ne risulta una gara bloccata, a tratti noiosa, nella quale nessuna delle due compagini riesce ad ottenere il predominio del gioco.
Nel complesso un buon esordio per Grassadonia, complice anche la volontà iniziale di aggredire alti il gioco dei ciocari ed impostare maggiormente l’azione dal basso.
L’idea di schierare Busellato play ha suscitato qualche critica, eppure il classe ’94 si è ben disimpegnato con la grinta ed il dinamismo che lo contraddistinguono.
E Machin? Entra male, così così.
Punzecchiato da tecnico e direttore sportivo.
Forse si porta dietro qualche screzio dall’ultima settimana di allenamenti.
La speranza è che si possa recuperare a pieno un talento del genere, troppo importante nello scacchiere biancazzurro.
In generale, sarebbe oro sfruttare a pieno le caratteristiche offensive dei giocatori più brillanti ed estrosi, fra cui Galano e Maistro.
Perché, per salvarsi, servirà vincere.
Con il supporto di elementi tecnici e di qualità diventerebbe tutto, ovviamente, più naturale.
Stavolta prendiamo e portiamo a casa il punticino.
Perché non era scontato.
Ora un’altra settimana per creare l’empatia vincente fra l’intero staff e la rosa a disposizione.
Contro il Lecce, manco a dirlo, conteranno i tre punti.
Avversario ostico, doppia attenzione, tripla voglia di vincere.
Fino all’ultimo secondo dell’ultimo minuto dell’ultima giornata.
#AB085PE