4.8 C
Pescara
20 Aprile 2021
delfinonews.it
Prima Squadra

Il Pescara vince e spera: battuto il Livorno 1-0

Vittoria con il minimo sforzo e tante difficoltà per il Delfino che batte il Livorno grazie al di Maniero, venerdì il match con il Chievo.

PESCARA – Il Pescara vince e spera. Nel match valido per la penultima giornata del campionato di Serie B 2019/2020 il Delfino batte 1-0 grazie al gol di Maniero nei primi minuti della seconda frazione. Successo sofferto ma importante per la squadra abruzzese che torna a sperare nella salvezza diretta. Nell’ultimo turno, in programma venerdì sera, il Pescara giocherà in casa del Chievo con l’obbligo di vincere per centrare la salvezza. In caso di non vittoria il Delfino dovrà augurarsi che il Perugia vinca lo scontro diretto contro il Venezia.

IL RACCONTO DEL MATCH

Per quanto concerne il capitolo formazioni 4-3-2-1 per il Pescara con Clemenza e Bocic alle spalle di Maniero mentre il Livorno risponde col 3-5-2 ed il tandem offensivo composto da Haoudi e Murilo.

Match molto tattico sin dalle prime battute con il Livorno che parte meglio e al 16′ si rende pericoloso con una conclusione a volo di Trovato che viene deviata in corner da Fiorillo. Poco più tardi al risposta del Pescara con un mancino affilato di Clemenza che si perde a lato di nulla. Al 22′ gigantesca occasione per i padroni di casa sempre con Clemenza che, da pochi passi, calcia clamorosamente alto a porta sguarnita. Carica a testa bassa la squadra di Sottil che al 35′ torna a farsi vedere con il destro di Memushaj ma Neri si fa trovare pronto deviando in corner. Nel finale di tempo ancora Delfino con una conclusione da fuori di Palmiero respinta da Neri. Su capovolgimento di fronte sono i toscani a sfiorare il vantaggio con una conclusione di Haoudi che si perde a lato di nulla, decisiva una deviazione.

Nell’intervallo un cambio per parte con Sottil che manda in campo Pucciarelli per Kastanos mentre Filippini inserisce Pallecchi per Haoudi. Canovaccio tattico identico a quello del primo tempo e al 52′ il Pescara, al primo e unico tentativo della ripresa, la sblocca con Maniero che, servito dal neo entrato Pucciarelli, insacca a porta sguarnita, 1-0. Col passare dei minuti i ritmi si abbassano drasticamente con Sottil che manda in campo Bruno e Busellato al posto di Clemenza e Palmiero mentre Filippini getta nella mischia Agazzi e Fremura per Morelli e Luci. I cambi non vivacizzano il match che scivola via emozioni: il Pescara vince con il minimo sforzo continuano a sperare nella salvezza diretta. Nell’ultimo turno il Delfino giocherà in casa del Chievo con l’obbligo di vincere augurandosi, allo stesso tempo, che una tra Perugia e Ascoli non faccia altrettanto contro Venezia e Benevento.

PESCARA-LIVORNO 1-0 (0-0)

PESCARA (4-3-2-1):  Fiorillo; Zappa, Drudi, Bettella,  Balzano (65′ Del Grosso); Memushaj, Palmiero (67′ Busellato), Kastanos (46′ Pucciarelli [84′ Crecco]); Clemenza (68′ Bruno), Bocic; Maniero. A disposizione: Alastra, Elizalde, Del Grosso, Campagnaro, Scognamiglio, Crecco, Melegoni, Busellato, Pavone, Pucciarelli, Borrelli. Allenatore: Sottil

LIVORNO (3-5-2): Neri; Boben, Coppola, Marie-Sainte, Seck (59′ Ruggiero), Awua, Luci (73′ Agazzi), Trovato (53′ Porcino), Morelli (73′ Fremura); Haoudi (46′ Pallecchi), Murilo. A disposizione: Plizzari, Ricci, Petri, Porcino, Fremura, Pallecchi, Pecchia, Ruggiero, Nunziatini, Bellandi, Agazzi. Allenatore: Filippini

RETI: 52′ Maniero (P)

AMMONIZIONI: Clemenza, Drudi, Kastanos, Palmiero, Memushaj, Bocic (P), Coppola (L)

ESPULSIONI: //

RECUPERO: 2′ nel primo tempo, 5′ nel secondo tempo

STADIO: Adriatico – Giovanni Cornacchia