4.8 C
Pescara
20 Aprile 2021
delfinonews.it
Prima Squadra

Pescara – Venezia 0-2: le pagelle del Delfino

Un’altra gara da vincere equivale all’ennesima figuraccia di una squadra senza mordente e veramente rinunciataria. Il Venezia passa all’Adriatico in scioltezza senza vivere alcun pericolo. Solo un rigore imbarazzante di Ceter ha fatto tremare per un istante i veneti.

Ecco le pagelle dei biancazzurri:

Fiorillo 5: iniziamo commentando l’atteggiamento: un capitano che in campo non si sente minimamente non può essere un capitano. Sulla gara: è vero che prende gol su una autorete, ma se il portiere uscisse sui corner destinati all’area piccola probabilmente certi rischi non verrebbero corsi. Fa un buon intervento salvando uno sciagurato tocco all’indietro di Scognamiglio. Nella ripresa non deve fare interventi e comunque quando dovrebbe non li fa e prende gol anche oggi.

Bocchetti 6: è l’unico dei tre della retroguardia che si salva nel primo tempo facendo una partita degna. Anche nella ripresa rimane abbastanza ordinato.

Sorensen 4: si fa autogol, sembra essere in un mondo parallelo, continuamente distratto e aggiungiamo anche che atleticamente è messo davvero male, non sarebbe pronto attualmente neanche per una partita di bocce. Per fortuna viene sostituito a fine primo tempo. (46′ Balzano 6: entra e viene subito ammonito e immediatamente dopo con una sciocca reazione rischia il secondo giallo. Dimostra almeno di tenerci un po’, poi non soffre più di tanto.)

Scognamiglio 4,5: primo tempo disastroso, sbaglia tutto quello che si può sbagliare e per non farsi mancare nulla regala un assist al Venezia con un retropassaggio da arresto immediato. Nel secondo tempo continua a non giocare bene, unica nota un colpo di testa parato dal portiere avversario brillantemente.

Valdifiori 5: il solito purtroppo. Non incide per nulla e viene letteralmente mangiato dai centrocampisti avversari. Non migliora nella ripresa e viene sostituito a venti dalla fine. (71′ Omeonga 5: il tabellino dice che è entrato, ma davvero noi non lo abbiamo visto.)

Dessena 5,5: prova a fare qualcosina ma da soli è difficile, anche lui nella prima frazione si adatta al livello bassissimo dei compagni. Nella ripresa anche lui prova a fare qualcosa ma davvero senza sortire alcun effetto.

Tabanelli 6: anche lui nel primo tempo non si vede per nulla. Nella ripresa è l’unico a provarci un po’ soprattutto dopo il raddoppio dei veneziani. Non basta!

Bellanova 5: disastroso nella prima frazione. Svirgola, quasi si fa autogol, non spinge e quando lo fa, lo fa malissimo. Nella ripresa prova a fare qualcosina in più ma non ci riesce, davvero impalpabile.

Masciangelo 5: perde un pallone sanguinoso, non spinge e non incide minimamente. (46′ Nzita 5,5: come Masciangelo non si vede minimanente.)

Machin 5: continua a non impressionare nel primo tempo, corre ma male. Soliti errori tecnici banalissimi. Nella ripresa sembra un ballerino che gioca sulle punte davvero irritante e sul corner del 2-0 dorme visibilmente lasciando Modolo solo soletto per segnare.

Odgaard 5: molle, scarico e lento. C’è da aggiungere altro? Viene sostituito immediatamente a fine primo tempo. (46′ Ceter 4: non tiene una palla nemmeno per sbaglio, non corre, non lotta. Rispetto al compagno di reparto sostituito non da niente di più. Come se non bastasse, spara un rigore alle stelle in un modo davvero imbarazzante. FASTIDIOSO E IRRITANTE, fa più danni della neve scesa su Pescara!)

Breda 4: sbaglia completamente la formazione inserendo dal primo minuto giocatori non pronti e mentalmente scarichi. Netto passo indietro rispetto ad Empoli dove c’era stato il giusto atteggiamento che oggi non si è minimamente visto. Prova a rimediare facendo tre cambi ad inizio ripresa ma non cambia molto. Capone in campo, perchè? Vokic che fine ha fatto? Il tecnico sembra giunto al capolinea di un viaggio che era iniziato bene ma nel proseguo è stato disastroso.