4.8 C
Pescara
20 Aprile 2021
delfinonews.it
Prima Squadra

Cittadella – Pescara 0-1: le pagelle del Delfino

Il Pescara espugna il campo di Cittadella dopo 9 anni. Torna al successo dopo 8 gare e si rilancia per la corsa salvezza!

Ecco le pagelle dei biancazzurri di Grassadonia:

Fiorillo 6,5: non è chiamato a grandi parate. Il Cittadella non lo impensierisce più di tanto. E’ pronto a pochi minuti dalla fine all’unico intervento importante e visto il risultato è una parata decisiva.

Drudi 7: si conferma il baluardo della retroguardia biancazzurra. Domina sulle palle alte. Il migliore della retroguardia per distacco. (80′ Bocchetti sv: entra bene con il giusto atteggiamento.

Scognamiglio 6,5: si mangia un gol clamoroso anche se in fuorigioco e quindi a gioco fermo. Tiene bene la posizione e non soffre gli attaccanti granata. Ha il gran merito di mettere lui il cross che permette ad Odgaard di segnare il gol vittoria.

Guth 6,5: altra buona prestazione del centrale brasiliano che dimostra di meritarsi il posto guadagnato nell’11 titolare.

Balzano 6: finchè è in campo si fa gradire, dee alzare bandiera bianca per infortunio. (30′ Bellanova 6: entra con il giusto piglio confermando le buone sensazioni lasciate nella gara con il Lecce.)

Dessena 6: si fa sentire a centrocampo soprattutto in fase di non possesso dando personalità e grinta, da la sensazione di essere in miglioramento ma può dare molto di più.

Busellato 6: si danna l’anima in campo e cerca di dare il meglio di se, una prestazione abbastanza positiva.(63′ Memushaj 6: entra bene.)

Maistro 6: viene schierato per dare qualità alla manovra del Delfino, ci prova ma non da quello che potrebbe. Non male ma nemmeno benissimo. (63′ Machin 5,5: entra e non da molto più di Maistro.)

Masciangelo 6,5: spinge tanto sulla fascia sinistra, mette bei palloni in mezzo e Giannetti quasi non gliene concretizza uno. In palla.

Odgaard 7: da seconda punta va sicuramente meglio rispetto a quando viene schierato da solo come unica punta, però comunque non gioca la miglior gara da quando è a Pescara. SEGNA UN SUPER GOL DI TESTA NEL RECUPERO CON UNO STACCO IMPERIOSO, SEGNANDO FORSE LA SVOLTA DELLA STAGIONE!

Giannetti 6: punta vera e si vede, appena può (anche troppo) cerca il tiro verso la porta e ciò dimostra fame di gol e voglia di aiutare la causa. (80′ Capone sv: entra e sbaglia un gol da dentro l’area calciando pianissimo)

Grassadonia 6,5: la squadra fa una buona gara con un baricentro più alto e da la sensazione di essere spesso pericolosa. C’è la giusta cattiveria che serve per salvarsi, vince una partita meritata! Avanti così!