4.8 C
Pescara
20 Aprile 2021
delfinonews.it
Prima Squadra

Grassadonia: “Vittoria dovuta dalla sana rabbia. Avanti a testa bassa”

Il Pescara espugna il Tombolato grazie alla rete di Jens Odgaard in pieno recupero. Ecco le dichiarazioni in conferenza di mister Grassadonia

Sulla vittoria e sui numeri difensivi:

“Questa è la squadra sta lavorando tanto e bene. Stiamo cercando di capire e di coinvolgere più giocatori possibili. Ognuno deve mettersi a disposizione dell’altro e lo stanno facendo. E’ una squadra che ha spirito e cha ha volgia di tirarsi fuori da questa situazione. I complimenti vanno fatti a loro ma sostanzialmente non abbiamo fatto niente. Dobbiamo continuare a lavorare con grande dedizione”

Sull’atteggiamento

“Stiamo lavorando su quello, c’è tantissimo da fare. Ogni giorno cerchiamo di mettere qualcosa di nuovo. Anche andando incontro a degli errori. Questa squadra sa che deve ottimizzare i giorni di allenamento, i video che per noi sono fondamentali. Dico sempre ai ragazzi che i video sono fondamentali, una seduta equivale a 10 allenamenti. Stanno facendo tutto con grande abnegazione. Dobbiamo saper soffrire e stringerci le mani, combattere e migliorare quella che è la fase di possesso palla. Stiamo cercando di avere un’identità e di determinare le partite. Oggi abbaiamo affrontato una squadra molto forte che gioca insieme da tempo e cha ha meccanismi importanti. Ripeto, mettiamo da parte la vittoria e pensiamo al prossimo allenamento di domani”

Ha aggiunto: “Stiamo cercando di lavorare sulla mentalità, sull’autostima e sul sapere su quello che c’è da fare in mezzo al campo senza paura. E’ chiaro che la posizione di classifica condiziona, però voglio che i giocatori giochini liberi e sereni. Ai ragazzi ho detto che è una partita di calcio e bisogna divertirsi. I giocatori sanno quello che devono fare e si applicano. Hanno spirito, hanno voglia di tirarsi fuori ed emergere. Siamo il Pescara, dobbiamo rispettare tutti ma dobbiamo imparare a farci rispettare anche noi”

Sull’utilizzo dei due attaccanti di ruolo: “Si, ma anche l’inserimento di un giocatore di qualità, prima di Maistro e poi di Machin. Questa squadra deve trovare equilibrio. Oggi abbiamo abbiamo inserito un giocatori un po’ di qualità perché attraverso i tanti video e il tanto il lavoro oggi eravamo in grado di fare questo tipo di partita. Si sta creando grande coesione e questo creerà i presupposti al di là di chi giochi”

Sulla mentalità che ha apportato e sul possesso palla: “Le case si costruiscono dalle fondamenta. E’ chiaro che oggi vorremmo essere più aggressivi ma bisogna lavorarci sopra, trovare i meccanismi giusti, leggere le situazioni. Sappiamo che oggi dobbiamo giocare in un certo modo per essere compatti.  I ragazzi mi stanno dando tutto quello che hanno. Qualcuno magari è un po’ indietro da un punto di vista tattico o fisico ma stanno spingendo. Devono alzare i giri del motore e soprattutto capire chi affrontiamo e come farlo. Non abbiamo fatto niente, il campionato è ancora lunghissimo. Bisogna lavorare tanto.”

Sul come è arrivata la vittoria: “E’ una vittoria di sana rabbia. In settimana cerchiamo di mettere dentro tutti quei concetti insieme al mio staff. Tutti ci tengono che il Pescara arrivi all’obiettivo. Oggi ci siamo lontani ma ci stiamo lavorando su una buona base di partenza. Dobbiamo crescere e far rientrare chi è fuori e rimetterli in condizione fisica. Spingere sull’acceleratore e mantenere equilibrio. Oggi non era una partita da ultima spiaggia ma importante come tutte le altre. Noi dobbiamo guardare noi stessi, non la classifica” Ha aggiunto: “La stagione è iniziata con la gara contro il Frosinone e ci sarà la SPAL. In B tutte le partite sono difficili e domani pensiamo al prossimo avversario”

Su Drudi e Balzano: “Per Drudi crampi, Balzano ha sentito un dolore al ginocchio”

Su Galano: “E’ un giocatore importantissimo e oggi stiamo sviluppando un gioco con due punte. Sarà importante da qui alla fine come tutti. Questa squadra sta ritrovando autostima, compattezza e chi si applica di più gioca. Andiamo avanti a testa bassa verso il nostro obiettivo”