4.8 C
Pescara
20 Aprile 2021
delfinonews.it
Settore Giovanile

E’ mancato solo il gol: la Primavera pareggia 0-0 a Benevento!

Buon pomeriggio a tutti dall’Antistadio Imbriani di Benevento, è tutto pronto per la dodicesima giornata del campionato Primavera 2 girone B. Oggi si sfidano il Benevento di mister Romaniello contro il Pescara di mister Iervese. I giallorossi attualmente occupano la quinta piazza della classifica a quota 14 punti, dopo la vittoria in casa del Crotone per 0-2 con le reti di Masella e Barilotti. Mentre gli abruzzesi vivono un grande momento di forma, in seguito alle ultime due vittorie che hanno permesso ai biancazzurri di superare ed allungare sul Lecce: settimana scorsa, nello scontro diretto, il Pescara ha trovato i tre punti contro i salentini grazie ad una punizione allo scadere di capitan Tringali.

Dopo un minuto e mezzo il Pescara prova ad impensierire il Benevento, lo fa con Tringali su calio piazzato, palla che supera la barriera ma non Quartarone. Ancora Pescara che cerca di entrare piano piano nell’area di rigore dei campani, Mercado dalla sinistra rientra sul destro, pallone che filtra per Kuqi ma quest’ultimo era in posizione di offside nonostante aveva insaccato la palla in porta. Al 15′ il Pescara parte in contropiede con Longobardi, apertura per Mercado sulla sinistra, che crossa ancora per il 2 del Pescara che di testa manca la porta di qualche metro. Al 24′ la formazione si fa vedere con un’azione manovrata molto bene, Belloni prende posizione spalle alla porta in area di rigore, fa la sponda per Tringali che ci prova di prima intenzione ma l’estremo difensore riesce a bloccare la sfera. Pescara che non si ferma e continuare ad assediare l’area giallorossa: adesso Chiarella si accentra, fa filtrare il pallone per Belloni, il quale dalla destra fa partire un destro che si spegne a pochi centimetri dal palo sinistro di Quartarone. Prova il Benevento ad impensierire la difesa dei delfini, Agnello, da calcio di punizione dai 18 metri, calcia sul primo palo, ma Sorrentino riesce a bloccare. Al 41′ Quartarone combina una pasticcio in fase di costruzione, regala il pallone a Kuqi che cerca di saltare l’estremo difensore giallorosso, quest’ultimo commette fallo in area e per il direttore di gara è calcio di rigore.Un minuto dopo, dal dischetto va Belloni che però conclude malissimo e Quartarone blocca il calcio di rigore battuto alla sua destra. Dopo qualche emozione negli ultimi minuti della prima frazione, l’arbitro non concede recupero e le squadre vanno negli spogliatoi senza aver segnato alcun gol.

Nella ripresa neanche il tempo di metterci comodi che il Pescara parte fortissimo, Mercado dalla sinistra pennella un pallone perfetto sul secondo palo per Chiarella, il quale ci prova di testa ma Quartarone dice di no. Risponde subito il Benevento con Riccio che galoppa sulla fascia destra, fa partire un cross rasoterra, il pallone viene raccolto da Masella che tira sul primo palo, ma Sorrentino si tuffa in tempo. Al 53′ Chiarella si inserisce molto ben nella difesa campana, finta la conclusione e salta un difensore, ma nel momento della conclusione viene anticipato dall’estremo difensore giallorosso. Al 58′ avviene il contrario di ciò che è successo all’inizio della ripresa: adesso è Chiarella che serve Mercado sul secondo palo, quest’ultimo ci prova di piatto ma Quartarone ha i riflessi pronti e blocca il tiro. Al 74′ sul rinvio di Sorrentino, Chiarella supera la difesa giallorossa, serve Belloni al centro, il quale col sinistro prova a piazzare la sfera, ma il tiro si spegne sul fondo. All’83’ Benevento che si rende pericoloso dopo un calcio d’angolo, Alfieri fa partire un cross sul secondo palo, dove trova Masella, il quale devia il pallone in porta, ma Sorrentino ci mette i guantoni; ci riprova il 7 del Benevento ma l’estremo difensore biancazzurro blinda ancora la sua porta. Non succede più nulla, termina a reti inviolate la sfida dell’Antistadio Imbriani: giallorossi che raggiungono Crotone e Spezia a quota 15 in classifica e guadagnano il terzo risultato utile consecutivo, Pescara che invece si porta a +5 dal Lecce, il quale nel seguente weekend non è sceso in campo a causa del rinvio della gara contro il Napoli.

BENEVENTO – PESCARA 0-0          (0-0)

Benevento: Quartarone, Riccio (64′ Pierlingieri), Caserta (86′ Todisco), Alfieri, Talia, De Francesco, Masella, Pietroluongo (64′ Strazzullo), Sorrentino (80′ Thiam), Agnello, Garofalo. A disp.: Diglio, Barilotti, Vitale, Todisco, Vigorito, Cesarano, Olimpio, Thiam, Gervasio, Giampaolo. All.: Romaniello Nicola.

Pescara: Sorrentino, Longobardi, Pedicone (81′ Mancini), D’Aloia (54′ De Marzo), Chiacchia, Veroli, Chiarella, Tringali (81′ Blanuta), Belloni, Mercado (81′ Seck), Kuqi (72′ Dieye). A disp.: Klan, Staver, Palmentieri, Caliò, Salvatore, Stampella. All.: Iervese Pierluigi.

Marcatori: Nessuno.

Ammonizioni: 40′ Chiacchia (P), 48′ Riccio (B), 88′ Longobardi (P).

Espulsioni: Nessuno.

Arbitro: Moriconi Davide della sez. di Roma 2, coadiuvato dagli assistenti Fratello Federcio della sez. di Latina ed Arena Francesco della sez. di Roma 1.