4.8 C
Pescara
20 Aprile 2021
delfinonews.it
Settore Giovanile

Pescara – Spal 0-1: le pagelle del Delfino

Il Pescara perde la prima partita della gestione Grassadonia giocando una buona gara che viene influenzata da un abbaglio arbitrale.

Ecco le pagelle dei biancazzurri:

Fiorillo 6: quasi para il rigore calciato da Valoti. Per il resto del primo tempo è spettatore, Missiroli lo batte di testa su un errato posizionamento ma Bellanova lo salva. Nella ripresa fa una super parata su Paloschi.

Guth 6: ordinato, non fa particolari sbavature. Nella ripresa si conferma, quasi non segna sugli sviluppi di un angolo a pochi minuti dalla fine.

Drudi 5: solita buona gara che viene rovinata dall’espulsione. Cade nella trappola di un indisponente Mora che prima si guadagna un rigore simulando e poi lo provoca facendolo espellere. Sicuramente poteva evitare di reagire.

Scognamiglio 6: gioca un buon primo tempo, causa un rigore non facendo nulla e l’arbitro cade nella trappola della Spal.

Bellanova 6: non si vede molto in fase offensiva forse preoccupato da Sala. Salva con una super rovesciata sulla linea il gol del 2-0 degli ospiti. Nella ripresa corre come un ossesso portandosi a spasso tutta la Spal facendo salire i suoi.

Dessena 6: ci mette l’anima e la grinta di chi tiene alla causa.(55′ Rigoni 6: entra bene, con il giusto piglio. Non sbaglia praticamente nulla.

Busellato 5,5: prestazione un po’ sottotono nel primo tempo. Nella ripresa si muove bene e lotta. (70′ Memushaj 5,5: sembra fuori forma. Entra lento e macchinoso, non da geometria ne cattiveria al centrocampo biancazzurro.)

Machin 5,5: non gioca male nel primo tempo, si muove bene e cerca qualche giocata. Nel secondo tempo continua a muoversi bene, ma nel momento di servire i compagni sbaglia sempre tecnicamente. (70′ Maistro 5: non si vede molto quando entra, non trova la posizione per incidere.)

Masciangelo 6,5: spinge molto e crea qualche situazione interessante, il migliore della prima frazione. Nella ripresa si conferma in palla e si danna fino all’ultimo.

Odgaard 6: primo tempo in cui cerca di lottare e creare per il compagno di reparto. Nel secondo tempo combatte e prende tante botte. Tiene bene palla e poco prima di uscire fa un super numero che manda al bar Sernicola facendolo ammonire. (70′ Galano 5,5: fuori dal gioco totalmente, non si vede mai.)

Giannetti 5,5: ha una buona opportunità ma calcia praticamente in fallo laterale, in gare come questa ogni occasione ma massimizzata e sfruttata.(55′ Ceter 5,5: guadagna qualche fallo ma nel complesso non entra bene, non da niente di buono alla squadra. In confusione.)

Grassadonia 6: la squadra non si fa dispiacere sia in 11 e tanto meno in 10. Lotta, combatte fino alla fine. Ci prova in tutti i modi con i cambi e si danna in panchina per caricare i suoi. Perde una partita immeritatamente per colpa di un abbaglio di un arbitro che per essere buono definisco mediocre. Con questo spirito la salvezza si può fare.

La Penna 4: si inventa un rigore imbarazzante, per tutta la partita ha un arbitraggio veramente poco equilibrato con fischi tutti a favore dei giocatori in maglia rossa. Già con la Cremonese si era reso degno di essere ricordato per un rigore clamoroso non dato, oggi si conferma mediocre.