18 C
Pescara
15 Maggio 2021
delfinonews.it
Prima Squadra

Che peccato…le pagelle di Pescara-Virtus Entella

Una pareggio che sa di sconfitta. Ecco le pagelle di Pescara-Virtus Entella:

FIORILLO 6: Presente ove possibile, non può nulla sulla conclusione a rete di Schenetti.

BELLANOVA 6: offende meno rispetto a Masciangelo, soffrendo però quasi nulla.

GUTH 6: ordine e solidità, zero sbavature.

SCOGNAMIGLIO 6-: guida bene la difesa. Forse un po’ in ritardo in uscita su Schenetti nell’episodio del gol.

MASCIANGELO 6.5: un trattore che spinge con insistenza, gli manca soltanto l’ultima giocata vincente (84′ NZITA s.v.)

DESSENA 6: recupera in extremis, ma non riesce ad apportare il solito grande contributo. Si limita ad una prova di equilibrio e sostanza (80′ VALDIFIORI 6.5: entra con il piglio giusto, prezioso l’assist per Rigoni).

RIGONI 6: preferito a Valdifiori, bada più alla fase difensiva. Si lascia saltare troppo facilmente da Schenetti in occasione dello 0-1. Prova a farsi perdonare quando nel finale quando la scaraventa in rete con un tap-in di prepotenza.

MACHIN 6.5: Qualità ed intraprendenza. Tenta spesso la giocata in verticale, mandando in porta diversi suoi compagni. Il tocco di fino per Odgaard è tantissima roba. Il migliore dei suoi.

VOKIC 5.5: si accende ad intermittenza. Un po’ assente nella prima frazione, meglio nel secondo tempo quando Chiosa gli nega letteralmente la gioia del gol (64′ GALANO 5.5: poco servito dai compagni, si vede soltanto negli ultimissimi minuti).

ODGAARD 6-: Fa la guerra coi centrali avversari. Si costruisce diverse occasioni ma non le sfrutta a dovere, peccando in lucidità. Nella ripresa Borra è strepitoso nel dirgli due volte di no.

CAPONE 5.5: ma il primo tempo, meglio il secondo ma risulta piuttosto fumoso, non pungendo quasi mai (84′ GIANNETTI s.v.)

GRASSADONIA 6: alla vigilia aveva allontanato ogni alibi. La verità è che questa partita era una vera e propria incognita. Tante assenze, bisognava solo vincere. Il Pescara sforna una discreta prestazione ma non basta. Ora si fa durissima…